Le Cinque Fasi nella strada verso la Saggezza

scala - freepik.com - mrsiraphol

(Tratto da “The Aquarian Teacher”)

scala - freepik.com - mrsiraphol

Saram Pad: il periodo della “luna di miele” quando entriamo consapevolmente in relazione con il nostro spirito e con il nostro cammino spirituale. Siamo felici. Abbiamo lasciato il dolore del passato e sentiamo la freschezza di una nuova vita sul cammino spirituale. Abbiamo trovato un maestro spirituale e un cammino e percepiamo le benedizioni di questi doni.

Karam Pad: in questo stadio cominciamo il lavoro personale su noi stessi. Siamo diventati consapevoli del lavoro, dei problemi e della crescita necessaria per mantenere una più profonda relazione con la nostra spiritualità.

Shakti Pad: questo è lo stadio più cruciale, transitorio e di sfida tra tutti. Le scelte vengono compiute qui, e la trasformazione che avviene determina se il praticante progredirà verso la maestria, rimarrà ai livelli di apprendista o lascerà del tutto lo studio. È semplice dimenticare noi stessi in questo stadio e diventare ipnotizzati dalla soddisfazione e dal potere delle capacità che si sono guadagnate. Se ci abbandoniamo al cammino e all’obiettivo che il nostro studio ha cominciato a realizzare, ci manifesteremo con forza, rafforzarti con una direzione incrollabile.

Sahej Pad: uno stadio di benessere, equilibrio e grazia dove tutto va bene. Prendiamo una decisione e questa si manifesta. La forza creativa spontaneamente serve i nostri bisogni mentre siamo allineati con il nostro destino. Percepiamo cosa serve al momento, poi teniamo lo spazio, permettiamo agli strumenti e alla prosperità di risvegliarsi mentre ogni momento si manifesta e godiamo del gioco della vita mentre il Guru lavora per muovere le coscienze.

Sat Pad: siamo in armonia con l’universo, vivendo in grande pace, grazia e felicità come servitori del Volere Divino. Non c’è separazione tra i doveri del mondo e la scelta della nostra stessa volontà. C’è un senso di uguaglianza e trascendenza.

* A chi volesse approfondire questo argomento, consigliamo di leggere l’articolo di Gurucharan Singh Khalsa scaricabile cliccando QUI.

 

Download articolo

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Torna Su