Discorso agli insegnanti

Yogi Bhajan

(Yogi Bhajan – Campagnano 06/11/ 1996)

Yogi Bhajan

Essere un’insegnante è un’evoluzione del Sé. Cresce profondamente nella persona. Quando ognuno di noi cresce, accetta gli insegnamenti, la disciplina e il coraggio di investire su se stesso.

Una persona cresce e la crescita è illimitata.

Kundalini Yoga significa che voi elevate la vostra consapevolezza, dimensione dopo dimensione, chakra dopo chakra, non per voi stessi ma per aiutare gli altri e chiunque abbia bisogno di aiuto.

È un’evoluzione che accade nel tempo e noi non esitiamo a dire che la conoscenza che noi condividiamo con voi è senza prezzo, non c’è alcun paragone né competizione.

Noi sentiamo, che voi praticando, esprimendo voi stessi, aiuterete tantissime persone.

È come un albero che crescerà: qualcuno cadrà, qualcuno arriverà fino alla fine, ma il fatto essenziale è che voi avete iniziato e se avete iniziato avete anche la possibilità di finire.

Questa è la ragione per la quale voi siete i benvenuti.

Noi stiamo cercando di insegnare un corso che si chiama “Master’s Touch”, che sarà diverso dall’essere nella posizione di insegnante. Sarà la dura realtà, come voi capirete e avrete esperienza.

Una volta che voi andate attraverso questo, prima o poi sarete nella posizione di gestire il vostro territorio, territorio non nel senso geografico del termine.

Il territorio è il modo in cui voi toccate il cuore e pulite la testa di un’altra persona.

Questo è il punto che voi dovete raggiungere: dipende dalla vostra purezza e dalla vostra pietà, dal vostro carattere e dal vostro impegno, dalla vostra preghiera personale per voi stessi.

Questo è ciò di cui io ho avuto esperienza: quando io sono venuto non conoscevo nessuno, non ho creato delle ombre, ma lentamente e gradualmente le persone sono venute a sapere.

Molte persone volevano possedermi, altre persone non mi guardavano neanche. Molte persone mi hanno amato, molte persone mi hanno odiato. Alcune hanno detto di me cose belle, altre hanno detto cose molto cattive, ma sono tutte “cose”, niente importa: il positivo e negativo non hanno effetto sullo yogi.

Voi dovete raggiungere un’altitudine e allora da questo punto di vista le cose vi appariranno molte piccole.

Supponete che domani mi mettano in prigione e mi taglino a pezzi: questo non è importante, io ho fatto il mio lavoro ed esso è finito.

Io ho creato quello per cui sono venuto: io sono venuto per creare degli insegnanti e non studenti.

Io sono molto grato a Dio che mi ha guidato, io sono grato a Dio che voi siete venuti. Io sono il vostro ieri, voi siete il mio domani.

Questo incontro ha solamente uno scopo: non importa quello che succede, ma voi tenete puri gli insegnamenti.

Questo è tutto quello che vi chiedo, perché è energia, pura e potente e ha bisogno che voi siate puri e potenti.

Non dovete mischiare: io non ho mai mischiato le mie cose con questo.

Io mi aspetto che voi facciate lo stesso. Io vi auguro tante belle cose, spero domani di stare meglio, ma voi potete capire: ieri noi ci dovevamo fermare a un punto esatto, ma una volta che eravamo entrati dentro e io lo sapevo e voi stavate tutti molto bene, il mio corpo ha dovuto pagare il prezzo.

Quando voi superate il limite, dopo rimanete vuoti. Io non ho bisogno che voi cadiate in questo trip.

Io faccio molte cose sbagliate e sono molto contento di questo: io ho viaggiato molto e questo non è richiesto. Io sono venuto a voi, adesso è il tempo che voi cresciate e veniate a me.

Ma nonostante questo io sono venuto ugualmente.

Io forse non vi stringerò la mano durante una intervista personale, ma voi siete la mia consapevolezza e la mia pura estensione. Per favore non capite male. Il corpo è solo trenta trilioni di cellule danzanti, non c’è differenza. Il sistema sensitivo mette tante barriere e paure, ma questo non importa. Io sono molto contento che voi siate venuti.

Voglio che voi cresciate. Nei prossimi sedici anni il mondo cambierà, il mondo avrà bisogno di voi.

Questa è la ragione per la quale la mano di Dio vi ha creato come insegnanti: se voi non vi sentite grandi cercate di sentirvi grandi, questo è ciò che sento.

La regola è molto semplice: sorgete e l’universo vi sosterrà. Se combattete a questo livello le cose non vi abbatteranno, è molto semplice.

Dio è nei cieli e se voi volete aver fiducia i queste altezze allora l’universo vi dichiara aiuto e amore ed eccellenza.

Prima o poi dovrò lasciare il mondo. Io ho fatto dei passi in modo che tutte le donazioni che sono state fatte ritornino a voi, in modo che i vostri figli e i vostri nipoti possano essere molto orgogliosi che voi abbiate avuto tutto questo.

Grazie e siate vittoriosi e dovunque voi siete, siate dieci volte migliori di me.

Questo è tutto ciò che io vi chiedo, grazie e buona notte.

Siate pieni di grazia. Se Dio ci darà la possibilità ci rincontreremo.

SAT NAM

 

Download articolo

Hai trovato interessante questa pagina? Condividilo!

Torna Su